Scuola Alta Gastronomia, inizio lezioni

Scuola Alta Gastronomia, inizio lezioni

Scuola Alta Gastronomia, inizio lezioni

Una scuola di alta gastronomia per una città che è capitale del cibo e possiede un inconfondibile stile di vita, il “Bologna Lifestyle”. Una scuola con docenti d’eccezione, cuochi e cuoche artigiani di grande eccellenza che non solo saranno maestri per i loro allievi ma metteranno a disposizione i loro ristoranti come aule di insegnamento per futuri nuovi cuochi: parliamo di Michele Cocchi di Idea in Cucina, Max Poggi del Ristorante Massimiliano Poggi di Trebbo, Mario Ferrara del Ristorante Scacco Matto, Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi di Sasso Marconi, Massimiliano Mascia del Ristorante San Domenico di Imola. Insieme a loro Paolo Carati della Trattoria al Caminetto d’Oro.

Creare un approccio e una mentalità professionale al duro lavoro della cucina, fornendo elementi tecnici e formazione elevata che poi con tirocinio, tanta “gavetta” e abilità personale potranno diventare un vero e proprio mestiere di cuoco di alto livello, lavorando in ristoranti già avviati o aprendone di propri: questo è l’obiettivo della scuola “Bologna Lifestyle”, creata da Cna Bologna e dalla sua società di formazione Ecipar Bologna. Uno stimolo all’imprenditorialità nel settore oggi più ricettivo e prolifico a Bologna, quello del food, destinato a crescere sempre di più con l’avvio di progetti come Fico e con l’aumento costante di turisti. Ma anche una concreta opportunità per chi vuole trovare occupazione di qualità in ristoranti prestigiosi, presentandosi con una formazione di alto livello.

Conoscere perfettamente tutta la filiera, dalla scelta e spesso dalla stessa produzione della materia prima, dalle tecniche di cottura allo stile di presentazione, ma anche dal coraggio con cui ci si mette in proprio e si apre un’azienda alla managerialità con cui la si governa: il rapporto coi propri dipendenti, coi fornitori, la cura del cliente, il marketing e la comunicazione. Dai campi alla managerialità assoluta utilizzando pentole, fornelli e tanta creatività: ecco chi è il cuoco artigiano: sono tutti i contenuti del primo corso di “Bologna Lifestyle”, “Corso Superiore di Cucina Italiana”, le iscrizioni si aprono da oggi, il corso inizierà il 25 ottobre e proseguirà fino al 20 marzo 2018 con 600 ore di cui 300 ore di lezioni ed esercitazioni pratiche in aula e 300 ore di stage presso i prestigiosi ristoranti. Il costo è di 5.000 euro, con la possibilità di ottenere un finanziamento convenzionato. Un corso rivolto in particolare ai diplomati degli Istituti Alberghieri, a giovani cuochi con almeno due anni di esperienza, a studenti che hanno frequentato con successo il corso tecniche di base in cucina. Le sedi principali delle attività si terranno presso Villa Zarri in via Ronco 1 a Castel Maggiore e a Ecipar Bologna in via Corticella 186 a Bologna. Per informazioni e iscrizioni si può consultare il sito internet www.bolognalifestyle.it oppure rivolgersi a Ecipar Bologna, Elisa Munari, tel. 051/4199733, e-mail e.munari@bo.cna.it Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza come Cuoco Professionista di Cucina Italiana. Il corso spazierà dalla conoscenza di alimenti e caratteristiche nutrizionali alla conservazione delle materie prime, dai metodi di cottura all’impiattamento, dalla panificazione ai dolci. Imparando ad avere familiarità coi prodotti della terra, coi fornitori, con la capacità di programmazione e management.